Conclusa l’ottava giornata di Serie A.

Ecco i risultati:

Fiorentina 2

Catania 2

Fiorentina ARRENDEVOLE. Malgrado essere passata in vantaggio per due volte si fa rimontare in entrambe le occasioni. Non riesce a chiudere la partita.
Catania CORAGGIOSO. Non molla mai e la squadra di Montella recupera puntualmente ogni risultato. Lo ha fatto con l’Inter ed ora con la Fiorentina. Prova di carattere. Ora però bisogna cominciare a vincere!

 

Juventus 2

Genoa 2

Juventus FRAGILE. Passa subito in vantaggio con Matri ma non chiude la partita. Si fa raggiungere due volte dal Genoa e sul finale rischia di perderla. Giusto pareggio
Genoa CONCENTRATO. Due volte sotto ma non molla. Una prova di carattere e solidità mentale. Nella “bolgia” juventina non si spaventa e merita il pareggio.

 

Lecce 3

Milan 4

Lecce SQUAGLIATO. Un primo tempo perfetto. A rendere più facile il compito c’è un milan assente ed un arbitro inguardabile. Tre gol nel primo tempo e poi sparisce nel secondo. Da sottolineare il tuffo di Corvia che meriterebbe l’ammonizione per simulazione ed invece “vince” un rigore. Anche sul terzo gol sembrano esserci due fuorigioco in una stessa azione, non rilevati dalla terna arbitrale.
Milan PAZZO! Un primo tempo da incubo che ricorda la partita a Torino con la Juventus. Prende tre gol e sembra finita. Nel secondo tempo Allegri si ricorda che oltre ai muscoli esiste il cervello, entrano Aquilani ed un certo KEVIN PRINCE BOATENG e tutto cambia. Tripletta di Kevin e gol della vittoria di Yepes. Una considerazione, nel centro campo del Milan vaga ultimamente un oggetto misterioso con un nome sulla schiena, Van Bommel. Siamo sicuri che non starebbe meglio sulla seggiola? Della tribuna intendo…

 

Inter 1

Chievo 0

Inter SUFFICIENTE. Senza lode ne infamia. Fa il compitino e porta a casa i tre punti. Continua a non convincere a pieno.
Chievo RINUNCIATARIO. Con questa Inter si puo’ osare ma il chievo non l’ha fatto. Meritata sconfitta.

 

Parma 1

Atalanta 2

Parma SMARRITO. In realtà oggi il pallone sembrava non voler proprio entrare. La formica atomica Giovinco non punge come suo solito e la squadra ne risente. Forse meritava il pareggio.
Atalanta PRAGMATICA. Senza la penalizzazione di 6 punti oggi l’Atalanta sarebbe seconda in classifica dietro l’Udinese. Complimenti! La squadra di Colantuono gioca bene ed è pratica. Sfrutta al meglio le doti dei singoli in un’armonia di squadra invidiabile.

 

Roma 1

Palermo 0

Roma UNA LAMELA AL GIORNO... E’ lui il protagonista. Lamela entra dal primo minuto nel suo esordio italiano e si mette subito in mostra segnando il suo primo e spettacolare gol. Nel complesso una roma un po’ più impacciata del solito ma di fronte c’era un buon Palermo.
Palermo DISORDINATO. Le occasioni ci sono state ma non sono state sfruttate. La squadra di Mangia oggi era più in confusione del solito.

 

Udinese 3

Novara 0

Udinese LA TESTA. Sia quella della classifica, da oggi in solitario, sia quella in campo. Contro un piccolo Novara non si deconcentra e affonda per ben tre volte prima di rilassarsi e concludere comunque a rete inviolata. Bravi!
Novara TROPPO POCO. Sono settimane ormai che lo diciamo, il Novara ha tanta ma tanta voglia ma purtroppo comincia a non bastare. Se la squadra di Tesser vuole salvarsi deve fare di più e deve cominciare subito. Forza ragazzi!

 

Siena 2

Cesena 0

Siena ESSENZIALE. Il massimo risultato con il minimo sforzo. Due gol tre punti e per il Cesena è crisi.
Cesena CRISI. La squadra di Gianpaolo non va. Eppure i nomi ci sono ma sul campo non si vedono. Vedremo quanto tempo passerà prima di vedere un cambio di panchina… che non auguriamo al tecnico.

 

Cagliari 0

Napoli 0

Cagliari CHE SFIGA! Quando non vuole entrare non entra! Ne sa qualcosa Nene che da solo ha colpito due leghi più altri dei suoi compagni. Oggi il Cagliari meritava di vincere ma… la sfiga…
Napoli CHE CULO! Gioca male! Lento e prevedibile, solo un’abbondante dose di fortuna le evitano la sconfitta. Un passo indietro.

 

Bologna 0


Lazio  2

Bologna SENZA IDEE. Ci prova soprattutto nel primo tempo ma un Marchetti in versione nazionale gli nega la gioia del gol. Nel secondo tempo sembra priva di fantasia e si spegne, soprattutto dopo il raddoppio laziale.
Lazio SPIETATA. Passa in vantaggio grazie ad un autentico “gollonzo”, il migliore in campo è Marchetti il che è tutto dire. Una vittoria ottenuta col minimo sforzo ma importantissima, proietta la squadra di Reja al secondo posto in solitario della classifica. Una realtà.

 

Prossimo turno 26/10/2011

Juventus

Fiorentina

AC Milan

Parma

Atalanta

Inter

Cesena

Cagliari

Chievo

Bologna

Genoa

Roma

Lazio

Catania

Napoli

Udinese

Novara

Siena

Palermo

Lecce

 

Classifica

generalecasatrasferta
SQUADREPtGVNPRSPtGVNPRSPtGVNPRS
Udinese15743010193300706413031
Lazio147421117431113310431084
Juventus13734011584220945312021
Cagliari1273318564130216320164
Napoli11732210543111437421162
AS Roma1173228674211644311122
AC Milan117322121184220733310258
Catania10724191084220422302158
Palermo10731391093300951401305
Fiorentina972328674211842302102
Siena972326463201513403113
Genoa97232111053120524411268
Chievo972326684220531301213
Parma9730491364202653310238
Atalanta8742110873210317421177
Inter77214913431111334103810
Novara57124101543111661401349
Lecce47115613040044104311123
Bologna4711541203003174411235
Cesena270252924022250300304

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.