Valuta digitale, il nuovo boom può dipendere da due fattori

Nell’ultimo periodo ci sono molti analisti che sono pronti a puntare con fiducia sull’incremento di valore del Bitcoin, la valuta digitale più famosa la mondo. C’è un motivo preciso: la caduta di molte valute fiduciarie (ovvero banconote e monete valide in circolazione) e l’incremento dell’inflazione a livello globale, dovuto al largo ricordo all’indebitamento per finanziari il sostegno economico per combattere la crisi pandemica attuale.

I fattori propizi alla valuta digitale

Questo mix di fattori dovrebbe quindi aprire il campo all’avanzata di Bitcoin, cosa che potrebbe concretizzarsi nel giro di un biennio. Chi sa cosa sono le opzioni vanilla, vede questi effetti sui prezzi strike proposti. Trattandosi di una valuta digitale, occorre andarci sempre con i piedi di piombo. Tuttavia le argomentazioni a sostegno di tale tesi sono interessanti.

Crisi delle valute nazionali

Che molte valute tradizionali siano in crisi è evidente. Sono senza dubbio in grave difficoltà quelle di paesi emergenti come Turchia e Argentina, alle prese con un massivo sell-off delle proprie valute domestiche. Ma anche in paesi non sviluppati la situazione è critica. Pensiamo al Libano. La cosa interessante è che la perdita di valore riguarda pure alcune valute di paesi sviluppati, come la sterlina, penalizzata dal referendum Brexit.
Si sta quindi assistendo a una situazione di debolezza delle valute sovrane, molto simile a quello che successe durante la crisi finanziaria asiatica della fine degli anni ’90 e a quella post Unione Sovietica.

Nota tecnica: prima di fare investimenti sulle valute tradizionali, è bene conoscere in modo accurato il valore pip forex che cos’è, dal momento che si tratta del concetto basilare per questo tipo di operazioni.

Indebitamento e inflazione

Lo scoppio della pandemia ha aggravato la situazione, perché i Paesi hanno dovuto indebitarsi fino al collo per dare ossigeno all’economia globale. L’aumento di spesa pubblica senza precedenti messo in campo dai governi per rispondere alla crisi economica e finanziaria provocherà sicuramente un forte aumento di inflazione e infine un deprezzamento ulteriore delle valute nazionali. Questo potrebbe spingere molti a rifugiarsi nelle valute digitali. Per questo motivo c’è chi ritiene che l’ascesa di Bitcoin verso la soglia dei 100.000 dollari potrebbe essere un evento da considerare molto attentamente.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.