Valuta digitale, boom del Bitcoin al debutto in Borsa

E' successo quello che un po' tutti si aspettavano. Il primo giorno di Bitcoin in borse è stato un altro successo. Ma comunque non ci voleva molto per capire che sarebbe andata così anche questa volta. Il debutto boom della criptovaluta più famosa al mondo ha avuto un esito ampiamente atteso. Da ieri è possibile negoziare i future sulla valuta digitale più nota, attraverso le piattaforme di CBOE (Chicago Board Options Exchange). Ed è bastato davvero poco perché il volume di scambi e la volatilità fossero così elevati da provocare un paio di blocchi del sito della piazza di Chicago. Dopo un weekend di assestamento, le quotazioni hanno ripreso a salire e ora il bitcoin è scambiato attorno a 16.200 dollari.

Lo scenario per la valuta digitale

valuta digitaleSi è trattato comunque di un fine settimana difficile per Bitcoin, proprio a causa di una volatilità che è riuscita addirittura ad essere più marcata di quanto non lo sia di solito. La Money Flow index strategia trading continua a mandare segnali di acquisto, come se fosse impazzita. Il timore è che gli investitori istituzionali – quelli che fino a ieri parlavano male della criptovaluta – aprano posizioni corte in Bitcoin e che i future facciano aumentare artificialmente la disponibilità di Bitcoin, come sta succedendo per l’oro.

Sembra comunque che il futuro sia ancora prosperoso per la valuta digitale. Secondo molti infatti il prezzo di Bitcoin non ha ancora raggiunto il suo culmine, cosa che potrebbe accadere soltanto fra molti mesi. Al momento quello che sembra muovere il mercato è soprattutto l’avidità. Parecchi investitori si stanno ancora buttando nella mischia e ciò sta facendo salire il prezzo, ma aumenta sempre di più anche il rischio che prima o dopo questa bolla finisca per scoppiare. Il prezzo di Bitcoin è pronto a testare il livello a 17 mila dollari in tempi brevi.

Il bitcoin, una sorta di ibrido tra una moneta (cioè un mezzo di pagamento) e un asset di investimento, sta intando diventando anche bene rifugio per i suoi sostenitori, che lo ritengono sicuro come l'oro. Pur essendo una valuta, c'è oco o nulla di riconducibile a cos è il forex come funziona. Però rende. E pensare che nel 2009 quando è nato, la moneta virtuale valeva soltanto pochi dollari. Beato chi ha avuto la pazienza di aspettare fino a oggi.

Leave a Response

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*