Pneumatici moto: nessuna sorpresa, Metzeler continua a raccogliere premi

Sette vittorie in dodici anni: se non è un monopolio, poco manca alla Metzeler, che per la terza edizione consecutiva porta a casa il titolo di "marchio di pneumatici più apprezzato dai motociclisti" secondo il tradizionale sondaggio della prestigiosa rivista tedesca Motorrad, specializzata nelle informazioni dal mondo delle due ruote.

Una vittoria schiacciante

Il successo è arrivato dalla conta dei voti dei lettori del magazine: per la precisione, quest'anno il sondaggio ha previsto ben ventuno categorie, e quella degli pneumatici – la più importante e attesa – ha raccolto quasi 50 mila testimonianze. Al momento di indicare il loro brand preferito, i biker non hanno esitato, scegliendo nel 66,7% dei casi proprio Mezteler, che ha distanziato di quasi 11 punti il secondo classificato e di 18,5 punti il marchio al terzo posto.

Un dominio netto

Come accennato, è dal 2015 che l'azienda tedesca continua a stazionare in prima posizione come “Miglior Marchio dell'anno" nella categoria pneumatici per moto, ed è in assoluto la settima volta (su un totale di 12 edizioni del sondaggio) che il brand specialista delle due ruote porta a casa il riconoscimento, che conferma il gruppo come riferimento principale sul mercato delle moto.

Leader del mercato

La regolarità con cui l'azienda, passata sotto il controllo di Pirelli, continua ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento sottolinea come i motociclisti apprezzino i continui sviluppi cui stanno arrivando i prodotti sviluppati in Baviera; come si può vedere nella sezione dedicata del portale Euroimport Pneumatici, la gamma di pneumatici per moto Metzeler offre soluzioni innovative in vari segmenti del mercato delle due ruote, proseguendo inoltre lungo la strada del perfezionato delle gomme che sono già come leader indiscusse di mercato.

Una gamma completa

Gli ultimi esempi sono recentissimi: negli ultimi anni, infatti, Metzeler ha sia investito nell’attività di ricerca e sviluppo per aggiornare la propria gamma di pneumatici che per ottimizzare il Roadtec 01, introdotto con successo all’inizio del 2016 e vincitore della comparativa Sport Touring realizzata sempre da Motorrad nello stesso anno. Nel corso dello scorso anno, poi, è arrivato un ulteriore tassello grazie alla gomma off road Metzeler MC 360, introdotta sul mercato in un modo assolutamente spettacolare e impegnativo.

Un'impresa da primato

L'azienda tedesca ha infatti deciso di mettere alla prova i suoi pneumatici da fuori strada su un terreno impervio, ovvero l'ascesa del Nevado Ojos del Salado, il vulcano più alto del mondo che sorge tra Argentina e Cile a 5.977 metri di altitudine, passando dai 40 gradi di temperatura al momento della partenza nel deserto di Atacama ai 15 gradi sottozero dei seimila metri di quota raggiunti. A cavallo di moto Honda Africa Twin e CRF450RX equipaggiate per l'appunto con gli pneumatici Metzeler MC 360, un gruppo di centauri "estremi" ha stabilito ben tre record mondiali!

I tre record migliorati

Il primo riguarda il tempo complessivo necessario per compiere l'impresa, ed è un primato "di squadra": al gruppo infatti sono servite "solo" 22 ore e 30 minuti per scalare il vulcano andino partendo dal livello del mare. Il secondo record invece è individuale ed è stato stabilito da Fabio Mossini, che ha portato la sua Honda Africa Twin a 5960 metri, ovvero l’altitudine massima mai raggiunta da una moto bicilindrica. Anche il terzo record ha un solo "papà", ovvero Salvo Pennisi che con la sua CRF450RX ha migliorato il primato di altitudine raggiunta da una moto, arrivando quota di 5.977 metri in 22 ore e 40 minuti.

Sette vittorie in dodici anni: se non è un monopolio, poco manca alla Metzeler, che per la terza edizione consecutiva porta a casa il titolo di "marchio di pneumatici più apprezzato dai motociclisti" secondo il tradizionale sondaggio della prestigiosa rivista tedesca Motorrad, specializzata nelle informazioni dal mondo delle due ruote.

Una vittoria schiacciante

Il successo è arrivato dalla conta dei voti dei lettori del magazine: per la precisione, quest'anno il sondaggio ha previsto ben ventuno categorie, e quella degli pneumatici – la più importante e attesa – ha raccolto quasi 50 mila testimonianze. Al momento di indicare il loro brand preferito, i biker non hanno esitato, scegliendo nel 66,7% dei casi proprio Mezteler, che ha distanziato di quasi 11 punti il secondo classificato e di 18,5 punti il marchio al terzo posto.

Un dominio netto

Come accennato, è dal 2015 che l'azienda tedesca continua a stazionare in prima posizione come “Miglior Marchio dell'anno" nella categoria pneumatici per moto, ed è in assoluto la settima volta (su un totale di 12 edizioni del sondaggio) che il brand specialista delle due ruote porta a casa il riconoscimento, che conferma il gruppo come riferimento principale sul mercato delle moto.

Leader del mercato

La regolarità con cui l'azienda, passata sotto il controllo di Pirelli, continua ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento sottolinea come i motociclisti apprezzino i continui sviluppi cui stanno arrivando i prodotti sviluppati in Baviera; come si può vedere nella sezione dedicata del portale Euroimport Pneumatici, la gamma di pneumatici per moto Metzeler offre soluzioni innovative in vari segmenti del mercato delle due ruote, proseguendo inoltre lungo la strada del perfezionato delle gomme che sono già come leader indiscusse di mercato.

Una gamma completa

Gli ultimi esempi sono recentissimi: negli ultimi anni, infatti, Metzeler ha sia investito nell’attività di ricerca e sviluppo per aggiornare la propria gamma di pneumatici che per ottimizzare il Roadtec 01, introdotto con successo all’inizio del 2016 e vincitore della comparativa Sport Touring realizzata sempre da Motorrad nello stesso anno. Nel corso dello scorso anno, poi, è arrivato un ulteriore tassello grazie alla gomma off road Metzeler MC 360, introdotta sul mercato in un modo assolutamente spettacolare e impegnativo.

Un'impresa da primato

L'azienda tedesca ha infatti deciso di mettere alla prova i suoi pneumatici da fuori strada su un terreno impervio, ovvero l'ascesa del Nevado Ojos del Salado, il vulcano più alto del mondo che sorge tra Argentina e Cile a 5.977 metri di altitudine, passando dai 40 gradi di temperatura al momento della partenza nel deserto di Atacama ai 15 gradi sottozero dei seimila metri di quota raggiunti. A cavallo di moto Honda Africa Twin e CRF450RX equipaggiate per l'appunto con gli pneumatici Metzeler MC 360, un gruppo di centauri "estremi" ha stabilito ben tre record mondiali!

I tre record migliorati

Il primo riguarda il tempo complessivo necessario per compiere l'impresa, ed è un primato "di squadra": al gruppo infatti sono servite "solo" 22 ore e 30 minuti per scalare il vulcano andino partendo dal livello del mare. Il secondo record invece è individuale ed è stato stabilito da Fabio Mossini, che ha portato la sua Honda Africa Twin a 5960 metri, ovvero l’altitudine massima mai raggiunta da una moto bicilindrica. Anche il terzo record ha un solo "papà", ovvero Salvo Pennisi che con la sua CRF450RX ha migliorato il primato di altitudine raggiunta da una moto, arrivando quota di 5.977 metri in 22 ore e 40 minuti.

 

Leave a Response

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*