La Società Spaziale Russa in Italia incontra Stern Leonid Mikhailovich: avviata la cooperazione

Il 14 febbraio, una riunione allargata di rappresentanti di diverse organizzazioni ha avuto luogo presso l'ufficio centrale della Società Spaziale Russa, durante la quale sono stati discussi progetti e cooperazione promettenti.

Rappresentanti di organizzazioni che (apparentemente) non sono collegate tra loro raccolte sul nostro sito.

Per la prima volta la Società Spaziale Russa è stata visitata dal Presidente della Fondazione per il sostegno, la conservazione e lo sviluppo del patrimonio nazionale e culturale "The International Shukov Foundation", Stern Leonid Mikhailovich.

 

Il Fondo è stato fondato nel 2013 e fissa i suoi obiettivi:

 

1. Conservazione del patrimonio di V.G. Shukhov e dandogli lo stato appropriato.

2. Conservazione dei monumenti.

3. Condurre conferenze, simposi e seminari nei forum internazionali.

4. Pubblicazione delle opere di ingegneri russi, tra cui V.G.Shukhov, promuovendo le loro attività e ripristinando il prestigio della professione di ingegnere.

Vladimir G.Shukhov (1853-1939) russo, ingegnere sovietico, architetto, inventore, scienziato,membro corrispondente e membro onorario dell'Accademia delle scienze dell'URSS, Vincitore del Premio V. I. Lenin, eroe del lavoro. È autore di progetti e direttore tecnico della costruzione dei primi oleodotti e raffinerie petrolifere russe con le prime unità petrolifere russe. Ha dato un contributo eccezionale alla tecnologia dell'industria petrolifera e al trasporto dei gasdotti.

V.G. Shukhov è stato il primo al mondo a utilizzare gusci in rete d'acciaio per la costruzione di edifici e torri. Successivamente, gli architetti high-tech, i famosi Buckminster Fuller e Norman Foster, hanno finalmente introdotto i gusci delle maglie nelle moderne pratiche costruttive e nel 21 ° secolo i gusci sono diventati uno dei principali mezzi per modellare gli edifici d'avanguardia. Shukhov ha introdotto nell'architettura la forma di un iperboloide della rivoluzione a cavità singola, creando le prime strutture iperboloide del mondo.

 

    Leonid Mikhailovich ha parlato dell'iniziativa dedicata al 100 ° anniversario della Torre di Shukhov, una torre metallica radiotelevisiva, un monumento architettonico del costruttivismo sovietico. Si trova a Mosca in via Shukhov vicino alla stazione televisiva di Shabolovka. Costruito nel 1920-1922 secondo il progetto dell'architetto e inventore Vladimir Grigorievich Shukhov.

    Ha conosciuto le attività della Società Spaziale Russa, Leonid Mikhailovich, grazie a Sergey Glebovich Afanasev, membro del Russian Space Register, autore del progetto Millennium Fire (il 3 ° Millennium Fire), che è stato acceso nel 2000 in Antartide da rappresentanti di 16 paesi da 31 stelle. Attualmente, Sergey Glebovich sta sviluppando attivamente la bozza del "messaggio cosmico femminile", la cui notizia è stata anche discussa durante l'incontro: in particolare, recentemente l'autore della bozza del messaggio cosmico femminile Olga Afanasyeva è tornata da un viaggio diplomatico in India, di cui scriveremo separatamente.

    Leonid M. Shtern e Sergey Glebovich Afanasyev hanno presentato doni ad altri partecipanti all'incontro, i rappresentanti della Società Spaziale Russa nella Repubblica d'Italia Ivan Venerucci e Svetlana Leonidovna Nesterova, fondatori dell'Associazione Internazionale Universal Universal Commonwealth.

    Ospiti dall'Italia hanno ricevuto in dono una raccolta di opere di V.G.Shukhov, pubblicato dalla International Shukhov Foundation, cosiccome il pallone da calcio della Coppa del Mondo 2018 come segno di speranza per l'interazione amichevole tra le squadre di due stati con una ricca storia.

    A loro volta, il Presidente Nazionale Italiano della Società Spaziale Russa, Ivan Venerucci e la moglie Svetlana Nesterova hanno condiviso i successi ottenuti durante la loro visita in Russia, durante la quale sono stati avviati intensi lavori sia con la Società Spaziale Russa che con l'Accademia Russa di Scienze Naturali (RANS). Ma nonostante la lunga assenza in Italia, i nostri compagni d'armi hanno già iniziato a lavorare in territorio straniero: gradualmente la Società Cosmica Russa italiana appare sulle pagine dei media, i cui primi segnali ci sono giunti.

     

    Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.