Investimenti in valute scandinave e giapponesi: perché farli

In questo determinato momento storico, l’Euro è abbastanza stabile e, nel cambio con il Dollaro, si attesta sempre tra quota 1,22 e 1,24.

Anche quest’ultima moneta è stabile, nonostante il periodo politico che gli Stati Uniti d’America stanno vivendo. Solo pochi giorni fa, infatti, il Senato ha bocciato la Legge sul bilancio di governo, presentata da Trump, ma tutto questo sembra non aver avuto notevoli ripercussioni.

Questo significa che, al momento, tutto il caos politico sullo shutdown non sta interessando i mercati e i dati registrati da Wall Street lasciano ben sperare. Tuttavia, questo significa anche che, in un momento di relativa stabilità, è molto poco conveniente lanciarsi nel trading della coppia EUR/USD.

Cosa suggeriscono gli esperti? Di prendere in considerazione nuove valute e nuove coppie che in molti considerano attori non protagonisti. Questo vale sia nel breve che nel lungo periodo dato che, stando ai calcoli, il rapporto Euro e Dollaro non dovrebbe subire grossi scossoni nel corso dell’anno.

Ma quali sono, quindi, le valute sulle quali vale la pena scommettere? Stando sempre a quelli che sono i consigli degli esperti la prima moneta da prendere in considerazione è lo Yen, mentre anche le monete scandinave vengono fortemente consigliate. Questo perché nella penisola scandinava si sta per assistere a una normalizzazione delle policy monetarie e le monete come le Corone Norvegesi e le Corone Svedesi potranno essere soggette a un sempre maggiore interesse.

Il perché è da ricercarsi soprattutto in quelle che sono le politiche economiche dei due paesi in questione. Nello specifico, la Scandinavia è legata a doppia mandata al settore dell’energia, che in questo periodo è interessato da un movimento rialzista che, quindi, porterà la conseguente crescita delle monete dei paesi della penisola.

Per quel che concerne, invece, lo Yen, si deve sottolineare che, proprio nell’ultimo periodo la Banca Centrale del Giappone ha operato diversi tagli su quelli che sono gli acquisti obbligazionari e tutto questo potrebbe portare con sé degli effetti positivi sulla valuta. Il mercato del Forex, quindi, è in deciso fermento e questo avviene nonostante la stabilità della coppia Euro Dollaro, di cui abbiamo precedentemente parlato.

Ecco, quindi, che conviene ancora una volta porsi la domanda più importante: conviene fare degli investimenti nel suddetto settore o no? Di certo i vantaggi ci sono, altrimenti non si spiegherebbe il successo che ha oggi il Trading Forex. Sebbene questo sia innegabile, tuttavia, è sempre molto importante ricordare che si devono tenere a mente quelli che sono i consigli degli esperti del settore, che aiutano a muoversi al meglio, senza fare errori che potrebbero costare cari. Se si hanno delle somme da investire, quindi, suggeriamo la completa guida di Investire24, che mette in luce tutte quelle che sono le soluzioni migliori se si hanno a propria disposizione dei soldi per piccoli investimenti.

Qui si parla in maniera molto approfondita anche del mondo del Forex e se ne analizzano i pro, i contro e le possibilità ad esso connesse, in modo tale da fare avere un’idea molto chiara in merito a quelle che sono le effettive potenzialità di un investimento nel settore delle valute estere.

Sebbene si tratti di operazioni ad alto rischio, quelle di compravendita di valute rimangono estremamente redditizie ma, come detto, ci si deve sempre e comunque affidare a quelli che sono i consigli degli esperti del settore, che riescono a rendere molto più semplice anche un discorso di per sé complesso. Investire i propri risparmi, infatti, richiede molta cura: il rischio che si corre è quello di vedere andare tutto in fumo, senza che in mano rimanga nulla.

Leave a Response

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.