Falsi miti sulle Case in Legno

Le case in legno si stanno diffondendo molto, negli ultimi anni. Infatti, questo tipo di abitazione, dopo anni di diffidenza, oggi viene preso in considerazione anche dai più reticenti, grazie ai numerosi vantaggi che può offrire: tempi di costruzione rapidissimi, massima personalizzazione, eco-sostenibilità, risparmio sui consumi e sicurezza.

Esistono però alcuni falsi miti sulle case in legno. Si tratta di dicerie infondate, che però hanno preso piede e che spesso, confondono le idee a chi vuole realizzare il sogno di possedere una casa in legno, ecologica e sostenibile.

Vanno bene solo come seconda casa, per periodi breve o come deposito

Spesso quando si pensa alle case in legno la mente corre alle baite di montagna o alle classiche, piccole, modeste, case in legno che vengono posizionate in un angolo del giardino. Ma questo è un pensiero assolutamente fuorviante. Infatti, le case in legno sono abitazioni vere e proprie, e in alcuni casi sono anche più durature di quelle in muratura.

Infatti, esattamente come le case in muratura, anche le case in legno dispongono di fondamenta. Inoltre i muri e le parti strutturali in legno, interne ed esterne, sono completamente rivestite con materiali edili comuni. Una casa in legno è uguale, all’apparenza, in tutto e per tutto a una comune casa in calcestruzzo.

Sono case temporanee

Le case in legno prefabbricate sono abitazioni dotate di tutti i comfort e, proprio grazie alla struttura realizzata in legno ma rivestita di materiali edili, e poggiata su solide fondamenta, possono essere anche più resistenti delle altre abitazioni in muratura.

Inoltre, visto che il legno mantiene un ambiente fresco durante l’estate e caldo in inverno, impediscono la formazione di umidità e muffa. Il legno è infatti un materiale con potenti proprietà termoisolanti.

Sono pericolose in caso di incendio

Niente di più sbagliato. Infatti, le abitazioni in muratura, con scheletri in acciaio e cemento, durante un incendio hanno la tendenza a crollare, mentre quelle in legno resistono sia a terremoti che incendi. Infatti, nel primo caso, grazie alla flessibilità del legno, l’edificio oscilla ma non crolla, e chi si trova al suo interno può uscire in sicurezza. Nel caso di un incendio invece, il legno brucia molto lentamente. Quindi la parte superficiale carbonizza piano, rallentando il propagarsi delle fiamme. Infatti, le case prefabbricate in  legno bruciano solo in superficie e non crollano su se stesse.

Non si può chiedere un mutuo

No è vero, anzi, è possibile chiedere un mutuo particolare, detto S.A.L. pensato apposta per chi desidera finanziare la costruzione di un edificio biosostenibile.

Senza poi considerare eventuali finanziamenti statali, che possono essere attivi nel momento in cui deciderete di far costruire la vostra casa in legno, e che vi potrebbero aiutare ad ammortizzare eventuali spese. In questo caso vi consigliamo di rivolgervi ad un’azienda costruttrice di case in legno, che sicuramente vi saprà dare tutte le informazioni più aggiornate sull’argomento.

Qualche vantaggio delle case in legno

Le case in legno vengono realizzate in tempi rapidi. Pensate che di solito, per realizzarle sono necessari dai 4 ai 6 mesi, in base alla complessità del progetto.

E poi, realizzando una casa in legno, farete un investimento per il futuro. Potrete infatti usufruire di un forte risparmio energetico. Il legno, grazie al suo potere isolante, vi permetterà di isolare casa vostra, e di risparmiare molto in spese energetiche.

Leave a Response

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*