Dollaro, giornata in altalena contro l’euro

Sono giorni caldi sul fronte del dollaro. La Yellen è intervenuta di fronte ai leader del Congresso parlando con toni ottimistici, proprio mentre il PIL segnava una crescita fino ai massimi da 3 anni. La presidente della FED (che a febbraio sarà sostituita da Powell) ha detto che la banca centrale non vuole che la crescita le sfugga di mano. In sostanza pur non promettendo un rialzo del tasso a dicembre, la FED ha fatto intendere che un ritoco ci sarà ma comunque osservando un andamento graduale. I mercati dal canto loro hanno già messo in conto un rialzo del tasso a dicembre, e non occorre la migliore piattaforma per trading online per rendersene conto.

Braccio di ferro tra euro e dollaro

dollaroAnche se non mancano le spint più hawkish all'interno della Federal Reserve, l'atteggiamento più comune è quello prudente. I banchieri centrali sostengono che alzare i tassi troppo presto potrebbe spingere l’economia in recessione. Inoltre il timore delll'istituto centrale americano è che un rialzo eccessivo potrebbe far scoppiare la bolla dei bond. Per questo motivo molti pensano che la coppia euro-dollaro dovrebbe ancora salire.
E quanto accaduto oggi lo conferma. Dopo aver rinnovato il suo minimo settimanale a 1.1808 nelle prime ore di contrattazione della sessione europea, la coppia euro-dollaro poi ha invertito la rotta toccando il massimo a 1.1930. al contempoi i migliori segnali di trading opzioni binarie gratis puntao al rialzo.

Il calo iniziale della coppia era stato causato dall'aumento dell'indice del dollaro USA, che ha raggiunto il massimo dal 22 novembre a 93.46. Nel pomeriggi invece il DXY ha subito una forte pressione al ribasso e rapidamente è scivolato sotto quota 93. In seguito a questo improvviso calo, l'indice del Dollaro USA ha iniziato a tornare sulle sue perdite e ha superato il livello di 93 punti nel pomeriggio degli Stati Uniti supportato dai rendimenti dei titoli del Tesoro USA in aumento.

 
 
G
M
T

 
 

Rileva linguaAfrikaansAlbaneseAraboArmenoAzeroBascoBengaleseBielorussoBirmanoBosniacoBulgaroCatalanoCebuanoCecoChichewaCinese (semp)Cinese (trad)CoreanoCreolo HaitianoCroatoDaneseEbraicoEsperantoEstoneFilippinoFinlandeseFranceseGalizianoGalleseGeorgianoGiapponeseGiavaneseGrecoGujaratiHausaHindiHmongIgboIndonesianoIngleseIrlandeseIslandeseItalianoKannadaKazakoKhmerLaoLatinoLettoneLituanoMacedoneMalabareseMalagasyMaleseMalteseMaoriMaratiMongoloNepaleseNorvegeseOlandesePersianoPolaccoPortoghesePunjabiRumenoRussoSerboSesothoSingaleseSlovaccoSlovenoSomaloSpagnoloSundaneseSvedeseSwahiliTagikoTailandeseTamilTedescoTeluguTurcoUcrainoUnghereseUrduUsbecoVietnamitaYiddishYorubaZulu
 
AfrikaansAlbaneseAraboArmenoAzeroBascoBengaleseBielorussoBirmanoBosniacoBulgaroCatalanoCebuanoCecoChichewaCinese (semp)Cinese (trad)CoreanoCreolo HaitianoCroatoDaneseEbraicoEsperantoEstoneFilippinoFinlandeseFranceseGalizianoGalleseGeorgianoGiapponeseGiavaneseGrecoGujaratiHausaHindiHmongIgboIndonesianoIngleseIrlandeseIslandeseItalianoKannadaKazakoKhmerLaoLatinoLettoneLituanoMacedoneMalabareseMalagasyMaleseMalteseMaoriMaratiMongoloNepaleseNorvegeseOlandesePersianoPolaccoPortoghesePunjabiRumenoRussoSerboSesothoSingaleseSlovaccoSlovenoSomaloSpagnoloSundaneseSvedeseSwahiliTagikoTailandeseTamilTedescoTeluguTurcoUcrainoUnghereseUrduUsbecoVietnamitaYiddishYorubaZulu
 
 
 
 
 
 

 
 
 
La funzione vocale è limitata a 200 caratteri
 
 
Opzioni : Cronologia : Opinioni : Donate Chiudere

Leave a Response

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*