Dollaro australiano penalizzato da crisi Turca e dati cinesi deboli

Nella giornata di lunedì il dollaro australiano e quello neozelandese hanno vissuto un netto ribasso, a causa dei timori innescati dalla crisi turca (la Lira ha perso finora il 45% contro il biglietto verde) sui mercati valutari. Come si sa infatti, il sentimento di avversione al rischio non è mai stato positivo per il dollaro australiano. E i fatti recenti lo confermano.

L'andamento del dollaro australiano e del Kiwi

dollaro australianoLunedì il dollaro australiano, che è spesso utilizzato come proxy per le attività dei mercati emergenti, ha ceduto ai minimi di 18 mesi fino a quota a 0.7251 contro l'USD. Se utilizzassimo un grafico kagi trading system, potremmo evidenziare chiaramente la caduta dell'AUD contro l'USD. Complessivamente è già sceso più del 2,1% finora questo mese. Invece il dollaro neozelandese ha toccato un nuovo minimo di 2 anni e mezzo. Il "kiwi" infatti è salito a $ 0,6558 – un livello non visto dall'inizio del 2016. La valuta ha perso finora il 3,5% ad agosto con pesanti perdite la scorsa settimana, dopo che la banca centrale del paese ha lasciato la porta socchiusa per un taglio dei tassi. Gli investitori si sono mossi verso le valute rifugio dopo il crollo della lira turca.

Consiglio: per fare investimenti sulle valute è importante valutare bene i costi come gli spread. Cercate sempre i broker spread più bassi forex. Anche pochi decimi di pips possono fare una grande differenza

Va aggiunto che la pubblicazione di dati macro cinesi molto deboli sta peggiorando la situazione del dollaro australiano. Hanno infatti mostrato che la crescita delle vendite al dettaglio a luglio è stata dell'8,8% a / a rispetto al 9,0% previsto e la produzione industriale è cresciuta del 6,0% a / a rispetto al 6,3% previsto.

Per quanto riguarda i titoli di Stato, quelli della Nuova Zelanda hanno guadagnato. I futures sui titoli di stato australiani dal canto loro sono balzati ai massimi di otto mesi, con il contratto triennale di obbligazioni in aumento di mezzo tick a 97.970. Il contratto di 10 anni è salito di 2,5 tick a 97.435.

Leave a Response

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.