Criptovalute, il nuovo duro colpo arriva dal Regno Unito

Gli exploit del 2017 avevano iluso un po' tutti circa la longevità e l'appetibiilità degli investimenti nelle criptovalute. Se quello scorso era stato l'anno del boom, il 2018 invece sarà ricordato come l'anno delle disillusioni e dei problemi.

Le difficoltà delle criptovalute

criptovaluteL'ultimo che è emerso riguarda il rapporto tra criptovalute e Regno Unito. La Financial Conduct Authority del Regno Unito – ovvero l'autorità di vigilianza del mercato finanziario britannico – ha deciso di mettere sotto la lente d ingrandimento le piattaforme che si occupano dello scambio di asset digitali, allo scopo di castigare quelle che non hanno regolamentazione. Nel mirino sono così finite almeno una cinquantina di società che starebbero operando senza licenza. Sia chiaro, anche se questo aspetto riguarda solo il Regno Unito, coinvolge tutti. Sono tantissimi infatti quelli che fanno trading con i Bitcoin in Italia, e la situazione non è diversa da quella che c'è Oltremanica.

Quotazioni in declino

Nel frattempo, i prezzi delle criptovalute sono in caduta libera. La pressione delle indagini negli Stati Uniti circa la presunta manipolazione del mercato si fa sentire, così come quella legata all’approvazione o meno dell’ETF sul bitcoin da parte della SEC. Il generale calo che ha caratterizzato questo anno è stato dovuto principalmente alla diffidenza da parte dei grandi investitori rispetto questo asset. Nel corso di quest'anno la quotazione della maggiore criptovaluta è crollato di circa l’80%, e il Bitcoin al momento si aggira sui 3600 dollari (a dicembre scorso era arrivato a 20mila) . Se allarghiamo l'orizzonte all'intero comparto, allora arriviamo anche al 90% di perdite.

Consiglio: se siete interessati agli investimenti nelle criptovalute, cercate di farlo solo con la migliore piattaforma trading Forex online.

Va detto che se il 2018 è stato un anno negativo per le criptovalute (per molti è quello dello scoppio della bolla che si preannunciava l’anno scorso), la tecnologia sottostante (blockchain) rimane integra e le applicazioni nei vari settori della nostra vista sono molteplici.

Leave a Response

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.