Cos’è il pavimento radiante? Studio Ungheria

Che cos'è un pavimento radiante? Ecco le risposte e i motivi per cui sceglierlo

Il pavimento radiante è il sistema di riscaldamento o raffreddamento che avviene attraverso pannelli installati sotto al pavimento di casa. Soluzione, che sta spopolando sempre di più, soprattutto nelle case in costruzione, garantendo un notevole benessere per i futuri abitanti e un risparmio energetico elevato. Per questo abbiamo scelto questa soluzione per il sistema di riscaldamento della casa in costruzione di Via Asmara

Vediamo più nel dettaglio il funzionamento del pavimento radiante e i motivi per cui sceglierlo.

Pavimento radiante: Cos'è e come funziona?

L'impianto del pavimento radiante ècomposto da tubi il cui materiale è in grado di trattenere e resistere alle temperature. Questi tubi sono posti a una certa profondità dalla superficie del pavimento, e che varia a seconda di molti fattori come area da riscaldare o altezza del soffitto. Questi tubi percorrono tutto il pavimento e sotto di essi è posta una soletta isolante che evita la dispersione di calore verso l'esterno della casa, limitando quindi il consumo energetico

Il riscaldamento del pavimento radiante è molto diverso rispetto a quello di altri tipi di riscaldamento classici. Difatti, la sua particolarità è quella di riscaldare in maniera più uniforme l'ambiente domestico, mantenendo la stessa temperatura in tutte le stanze. Il riscaldamento viene irradiato ad "altezza uomo", ossia, partendo dal basso, gli abitanti della casa potranno beneficiare di tutto il riscaldamento emesso, senza dispersioni verso l'alto. 

I vantaggi del pavimento radiante

Dalle considerazioni appena fatte, ne venogono fuori diversi vantaggi relativi all'utilizzo di un pavimento radiante come sistema di riscaldamento.

Fattore benessere. 

I pavimenti radianti non alterano la composizione atmosferica dell'ambiente. Questo è ideale per chi soffre di allergie, soprattutto alla polvere. Difatti i radiatori tradizionali emettono calore grazie alla circolazione dell'acqua calda, il cui movimento mantiene in movimento il pulviscolo. Inoltre, lavorando su temperature stabili non crea correnti d'aria, o zone della casa più calde e fredde, così dannose per soggetti più cagionevoli come anziani e bambini. 

Fattore manutenzione. 

Quanto cosa mantenere un pavimento radiante perfettamente funzionante? È estremamente raro che questo tipo di riscaldamento venga danneggiato dall'usura. I tubi di rame o dei materiali plastici è appositamente pensato per resistere ad alte temperature, quindi non verranno danneggiati dall'uso, anche il più frequente. Inoltre, non rovinerà l'arredamento come potrebbe succedere con i sistemi di riscaldamento classici, molti termosifoni infatti a lungo andare anneriscono la parete o rovinano la pittura. 

Fattore risparmio energetico

Ultimo, non per importanza, è il risparmio energetico che comporta il pavimento radiante. Come si è già detto, questo tipo di sistema di riscaldamento, lavora a basse temperatura (37° secondo normativa europea 1264 / 1-2-3-4-) ad altezza uomo, garantisce un riscaldamento uniforme in tutte le stanze con una dispersione graduale dal basso verso l'alto. Si stima che si può risparmiare fino al 15% rispetto a un riscaldamento tradizionale. 

Riscaldamento a pavimento: una piccola curiosità storica

Il riscaldamento a pavimento era già utilizzato all'epoca dei Greci e fu perfezionato dai Romani. Già all'epoca si faceva defluire l'aria calda prodotta da una fornace (o dal forno delle grandi cucine delle domus) negli spazi vuoti predisposti sotto la pavimentazione interna. Nelle terme era previsto questo tipo di riscaldamento anche lungo le pareti con tubi di laterzio. 

 

Studio Ungheria – Case in costruzione Roma

 

 

Leave a Response

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.