Abbiamo intervistato Bletcher Queen su una gondola!

Cari lettori, in occasione dell'uscita del suo nuovo singolo, "Venezia", abbiamo deciso di fare una chiacchierata con la tanto discussa Bletcher Queen che, gentilmente, ha risposto in maniera cortese e disponibile a tutte le nostre domande in merito al suo presente musicale. Vi auguriamo una buona lettura e vi aspettiamo al prossimo appuntamento!

T.M: Ciao! Grazie per aver accettato di rispondere alle nostre domande. Arriviamo al dunque: dopo "Hola Hola", un singolo un po "spintarello", è il turno di "Venezia" che giunge alle porte e per la prima volta con un tanto atteso videoclip. Ma come nasce questo singolo?

BLETCHER QUEEN: Ciao, grazie a voi per avermi proposto di partecipare a questa iniziativa. Ho scritto "Venezia" quando la mia ragazza vi è andata in gita scolastica. Ricordo che era un periodo tempestoso, veramente sgradevole e negativo per me. Mi rifiutavo anche di uscire di casa, mi isolavo e dedicavo il mio tempo solo ed esclusivamente a produrre musica. Quella sera, prima di dormire, mi sono convinta che avrei scritto la canzone migliore realizzata finora e così è stato. Non so dirvi se è successo la mattina successiva o quella di qualche giorno più tardi, ma mi sono recata in studio e ho detto al mio producer che quando sarei dovuta riuscire da quello stanzino, il brano doveva essere concluso e in maniera perfetta. Ci siamo impegnati tantissimo perché venisse fuori un prodotto impeccabile, almeno per quelli che sono i nostri criteri, ed è andata bene. Sono soddisfatta.

T.M: Da Iglesias a Venezia è una bella passeggiata. Come avete fatto per il video?

BLETCHER QUEEN: Il video è stato diretto da Julia Bernardini (insomma, la mia ragazza), si è occupata di tutto lei durante il suo soggiorno a Venezia. So che molti improvvisano pre-organizzazioni e grandi lavori di produzione, noi vogliamo essere sinceri: è stata una cosa veloce, non affatto preparata. Nonostante questo, il video è venuto fuori come doveva, è una vera bomba e ti da l'impressione di essere protagonista del viaggio. Come ho già detto a diverse testate e stazioni radiofoniche, consiglio a tutti di tenere d'occhio Julia, perché è una valida videomaker e ha dimostrato di esserlo anche prima di "Venezia". So che usciranno nuovi progetti anche esterni alla nostra etichetta discografica, e ne sono veramente felice.

T.M: E a proposito di etichetta discografica, in che modo ha contribuito la Skillz Recordz alla creazione di questo brano?

BLETCHER QUEEN: In tutti i modi. La mia etichetta discografica è il mio "marchio DOC". Se oggi tanti giornali e tanti programmi radiofonici parlano di me, di "Venezia" e del mio vissuto è merito del grande lavoro promozionale che ho alle mie spalle, grazie anche a tutto l'operato di www.sklzrec.it che ospita numerose partnership con esponenti di rilievo nel panorama musicale. Non finirò mai di ringraziare loro e chiunque ha contribuito e contribuisce tuttora alla mia formazione.

T.M: Come sai ci è permesso di fare solo quattro domande all'interno del nostro magazine. Volevamo chiederti cosa ti aspetti dall'uscita di quest'ultimo brano. Ovviamente si parla di successo.

BLETCHER QUEEN: Più che aspettative ho speranze in merito. Alcuni dei singoli che ho pubblicato e di cui non sono rimasta gratificata come per altri hanno avuto più successo dei medesimi, ma nell'industria musicale è così. Spero che "Venezia" spicchi sopra tutti perché è la canzone di cui sono più felice, almeno in questo momento. 

Leave a Response

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*